Scegliere il titolo giusto per un post sui Social

Scegliere il titolo giusto per un post sui Social

Bombe, bombe dappertutto, una sequela di esplosioni interminabili che fanno a gara, l’una con l’altra, a chi scalda di più gli animi, l’esplosione di ogni post è il proprio titolo, le cinque o sei paroline che confezionano l’articolo al lettore: dal titolo nessuno può scappare.

Il titolo di un articolo, secondo un recente studio, è l’elemento che più a lungo ricordiamo: il New Yorker ha parlato addirittura di cambiamento del modo di pensare.

Dobbiamo assolutamente imparare a sfruttare quest’arma nel modo giusto.

“I titoli che funzionano meglio sono quelli che promettono al lettore un beneficio” – David Ogilvy

Per scegliere il titolo giusto è bene avere presente gli obiettivi che vogliamo raggiungere, e tra questi non possono mancare i tre seguenti:

  • Attrarre gli utenti;
  • Essere fedeli a quanto promesso;
  • Essere ricordati.

Attrarre

Il mondo online si basa principalmente su un’economia dell’attenzione, quanta più riesci ad attirarne, tanto più il tuo post sarà virale, scegliere il titolo significa quindi scegliere uno specifico modo per attrarre gli utenti.

Ci sono almeno tre tecniche di base per scrivere un titolo attraente, la prima consiste nell’inserire all’inizio una formula in stile “guida” oppure una lista, al nostro cervello le liste piacciono un sacco, lo rassicurano e insieme lo incuriosiscono.

Ecco alcuni esempi:

  • Come costruire un blog in 5 passi;
  • 5 donne che non vorresti mai incontrare
  • I 10 film horror meno spaventosi di sempre

La seconda tecnica per scegliere il titolo di un post è una delle più usate dai titolisti e consiste nell’essere volutamente ambigui o iperbolici, in tal modo punterai sulla voglia dell’utente di scoprire il resto della storia.

Se hai scritto un post sulla tua serie tv preferita, pensa a qualcosa del tipo: “Perché Breaking Bad è la serie perfetta” o “The Walking Dead sei tu!”

La terza tecnica per scegliere il titolo corretto consiste nell’adattare uno slogan o un titolo celebre ai tuoi scopi; film, libri, videogiochi o canzoni possono essere un ottimo punto di partenza per sviluppare un titolo accattivante: l’utente, se conosce ciò a cui stai alludendo, ti schiaccerà virtualmente l’occhiolino e cliccherà sul tuo post, per esempio:

  • Italia: la divina tragedia
  • Caro amico ti twitto, così mi distraggo un po’
  • A qualcuno piace calvo

Un consiglio importante: cerca di costruire un titolo che appaia per intero nei risultati di ricerca o nei box di condivisione.

Mantenere le promesse

Oltre all’attrazione immediata, esiste la fiducia: non solo sul web, ma in tutti i rapporti.

Se hai dei titoli fenomenali che però non vengono “onorati” dai tuoi articoli, stai tradendo la fiducia del tuo utente che ci cascherà una, forse due volte, ma presto smetterà di seguirti, stai sbagliando qualcosa.

Il contenuto è il re, si dice: se non offri dei buoni contenuti, il titolo farà ben poco. Immagina adesso di essere un utente che apre un link intitolato “Una tecnica infallibile per sconfiggere la timidezza” e ci trova dentro la solita minestra riscaldata, i soliti consigli da bar sotto casa, saresti sicuramente deluso.

Al contrario, il titolo ha il compito di valorizzare l’unicità del contenuto che stai offrendo ed è tanto più forte quanto più è sostenuto dalla qualità dell’articolo. In questa luce, il titolo è un arma a doppio taglio: può amplifica il successo di un post oppure la sua disfatta.

Più fiducia ricevi dai tuoi utenti per il contenuto che offri, più potrai azzardare nei titoli in futuro.

Inizia in maniera accademica, piano piano comincia ad osare ponendo sempre massimo riguardo alla coerenza tra articolo e contenuto.

Poniti tre domande quando devi scegliere il titolo di un articolo:

  • Cosa mi aspetterei io da un titolo così?
  • I miei amici cosa si aspetterebbero?
  • Cosa si aspetterebbe la mia cerchia abituale di lettori?

Essere ricordati

Se siamo riusciti ad attrarre e a mantenere quanto promesso, ci resta da essere ricordati dai lettori è importante che l’utente, se legge “come scegliere il titolo” sul mio blog, torni da me quando avrà bisogno di rinfrescarsi la memoria.

Perciò è fondamentale studiare anzitutto sapere quale stringa di parole è maggiormente diffusa nel ricercare il tema che ci interessa, e dunque qual è il volume di ricerca di una specifica combinazione di parole.

Per scoprirlo usiamo lo strumento Keyword Planner di Google Adwords, uno strumento indispensabile per scegliere il titolo più user-friendly.

In più, è buon uso dare la possibilità di reperire nuovamente l’articolo in maniera semplice: dota il tuo sito di uno strumento di ricerca efficace e imposta dei tag appropriati ai titoli degli articoli.

In questo articolo abbiamo visto le principali vie per scegliere il titolo adeguato ed efficace per i tuoi post.

Combina i consigli che ti ho fornito alla tua creatività e costruisci il tuo titolo-bomba!